Passaggio dall'IT tradizionale al cloud

Passare dall'IT tradizionale al cloud

Soluzioni per i servizi IT

Richiedi informazioni

La realtà

Passaggio dall'IT tradizionale al cloud

Solo pochi anni fa, le aziende cercavano di capire se continuare a usare i data centre o se passare a un cloud pubblico o privato. Oggi, capiscono che tutti questi modelli di elaborazione stanno diventando gli elementi di base per la nuova generazione di piattaforme. Stanno valutando la possibilità di adottare un ambiente ibrido, controllare la loro infrastruttura IT, pubblica e privata, senza problemi e continuando a sfruttare gli investimenti IT esistenti. In altre parole, stanno cercando di avere il meglio da entrambe le realtà. Tuttavia, la sfida consiste nel capire come gestire queste combinazioni di servizi tradizionali e basati su cloud e in che modo utilizzarli come un unico ambiente unificato.

Il problema

Equilibro fra vecchio e nuovo

L'IT deve aiutare le organizzazioni a diventare più flessibili ed efficienti e, nel contempo, a ridurre complessità e costi. Tuttavia, poiché l'infrastruttura IT e le reti di comunicazione evolvono con il passare del tempo, spesso in seguito a distribuzioni frammentarie delle applicazioni, fusioni e aggiornamenti pianificati, raramente risultano essere efficienti e flessibili come dovrebbero invece essere. Spesso il risultato è un ambiente IT misto, un insieme di servizi nuovi basati su cloud e piattaforme IT esistenti nel data centre che devono essere ancora gestiti. In che modo le organizzazioni possono evitare le conseguenze di risorse IT duplicate scollegate e spesso più costose da gestire rispetto al passato? In che modo potete connettere e controllare perfettamente questi ambienti cloud e non cloud, senza che risorse IT bloccate comportino un dispendio maggiore per la gestione dei data centre?

Come possiamo aiutarvi

I vantaggi delle soluzioni ibride

Possiamo aiutarvi a creare un ambiente ibrido che soddisfi le esigenze della vostra attività, collegando e condividendo informazioni tra applicazioni on-premise e sul cloud. Il nostro servizio può abilitare il cloud per l'infrastruttura esistente nel data centre, sfruttando gli investimenti già fatti, estendendone la durata e migliorando la flessibilità dell'attività. Collegando le risorse degli uffici alla nostra rete di data centre abilitati per il cloud, amplierete la copertura globale e aumenterete la capacità se necessario. Significa inoltre che parte della rete sarà al passo con la crescita dell'azienda.

Possiamo fare tutto questo grazie a Compute Management System (CMS), che offre visibilità e controllo sulle risorse on-premise e basate su cloud attraverso il nostro portale self-service. Il nostro sistema CMS vi consente di gestire le applicazioni eseguite sul cloud o nei servizi interni all'azienda e nelle apparecchiature IT esistenti tramite un unico punto di controllo.

Offriamo anche servizi di coubicazione e soluzioni cloud private, per consentirvi di consolidare il vostro ambiente nei nostri data centre a costi decisamente inferiori rispetto a quelli che sostenete oggi. I nostri data centre all'avanguardia sono tra i più efficienti al mondo, garantiscono l'efficienza dei consumi (non riceverete quindi bollette inaspettate) e vi permettono di eliminare i costi elevati di gestione di un'infrastruttura di data centre propria. In alcuni casi, il PuE (Power Usage Effectiveness - Indice dell'efficienza energetica) è di 1,2 (la media del settore è di 1,7), il che vuol dire che si può risparmiare fino a 1 milione di sterline. Potrete quindi disporre di architetture altamente convergenti e potremo consolidare l'IT tradizionale in un ambiente altamente efficiente.

Naturalmente, i data centre sono sulla stessa rete e nelle stesse sedi del cloud, quindi si avrà un accesso a latenza zero al cloud, predefinita nella nostra rete mondiale. Le connessioni ai dati diventano quindi semplici, gli utenti finali sono soddisfatti, i costi si riducono con la rimozione di risorse bloccate e voi avrete a disposizione un servizio cloud ibrido moderno che soddisferà le esigenze della vostra azienda.

I servizi BT sono fondamentali per la nostra azienda e per la nostra crescita futura. BT si adatta perfettamente alle nostre esigenze in continuo cambiamento e non ci penalizza mai se non seguiamo le regole. In questo si trova la forza della nostra partnership."
- Garry May, Vice President, Data Centre Management, CEVA Logistics

Portfolio

Accelerazione del passaggio al cloud

  • BT Compute Telehousing: data centre efficienti e sicuri per l'IT tradizionale, già connessi al nostro ecosistema che forniscono la possibilità di risparmiare e il gateway al cloud. Offre servizi cloud e non cloud dai 48 data centre nel mondo, ognuno per rispettare o superare la definizione dell'Uptime Institute di terzo livello e per soddisfare gli standard ISO27001 (sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni).
  • BT Private Compute on-premise: fornito e installato presso la sede del data centre di propria scelta, fornisce le apparecchiature attive per il cloud di uso proprio dell'azienda. Un'unica soluzione di un unico fornitore, è un servizio che offre funzioni all'avanguardia e le consolida in un insieme di reti per il consolidamento delle tecnologie, server, storage e opzioni di virtualizzazione facile da gestire, in una piattaforma scalabile di proprietà dell'azienda.
  • BT Private Compute orchestrate: velocizza il passaggio a un cloud privato o ibrido. Il nostro cloud attiva l'infrastruttura esistente nel data centre in modo da permettervi di creare e gestire una vostra soluzione cloud in pochi minuti. Riutilizzando l'infrastruttura esistente, potrete sfruttare gli investimenti già fatti, estendendone la durata e migliorando la flessibilità dell'attività.
  • BT Advise Compute migrate: vi aiuteremo a sfruttare al meglio i sistemi IT apportando le modifiche appropriate e gestendo i rischi. I nostri dipendenti qualificati vi guideranno in questo processo per consentirvi di ottenere il meglio dai sistemi esistenti e di scegliere la tecnologia migliore per trasformare la vostra attività.

Cosa ci differenzia

BT è il partner ideale per sfruttare vantaggi del cloud.

  • La nostra strategia di portafoglio (il ‘Cloud of Clouds’) ci permette di connettervi con facilità e sicurezza alle applicazioni e ai dati necessari, in tutto il mondo. Disponiamo dell'infrastruttura, della piattaforma, degli strumenti, delle persone, dell'esperienza e dei rapporti che ci rendono il partner ideale per il vostro passaggio al cloud, ora come in futuro.
  • La copertura della nostra infrastruttura cloud è la migliore del mondo tra gli operatori telco globali , con il maggior numero di data centre abilitati all’erogazione di servizi cloud, con la possibilità di scegliere tra 22 data center in 5 continenti.
  • I nostri data centre offrono la velocità di prestazioni richiesta dalle applicazioni a livello locale ma con una copertura globale.
  • Vi aiuteremo nel passaggio al cloud, con service desk, garanzie del livello di servizio e le risorse commerciali previste, offrendo resilienza e una disponibilità 24/7 al 99,95%.
  • Collaboriamo con le principali organizzazioni del mondo e questo ci ha permesso di sviluppare un'esperienza approfondita che possiamo applicare a diversi settori, da quello finanziario a quello automobilistico, dalle scienze della vita alla vendita al dettaglio. Inoltre, poiché non siamo legati a un unico fornitore, possiamo offrire la più vasta gamma di soluzioni, grazie alle nostre partnership con i principali fornitori di IT.
  • Le strutture BT godono di fama incontrastata nel settore: per il terzo anno consecutivo siamo stati riconosciuti come leader del settore dallo studio di Gartner 2015 Magic Quadrant for Cloud-Enabled Managed Hosting, Europe, luglio 2014 (i). Siamo anche stati classificati come altamente affidabili nella valutazione Current Analysis Data Centre & Cloud Service Product, gennaio 2016 (ii)

(i) Gartner, Magic Quadrant for Cloud-Enabled Managed Hosting Europe, Tiny Haynes, Gianluca Tramacere, Gregor Petri, 30 giugno 2015.

(ii) Current Analysis, Global Data Centre and Cloud Services, John Marcus, gennaio 2016